Psicologi dei popoli, volontari a servizio della comunità
Mercoledì, 04 Novembre 2020 08:50
Durante il lockdown di primavera imposto dalla pandemia hanno garantito un servizio di ascolto e di supporto alle persone ammalate e in difficoltà. Sono gli psicologi dei popoli: 55 volontari in Trentino, che per tutti gli 80 giorni della prima ondata di emergenza sanitaria hanno gestito lo sportello telefonico Covid all’interno del progetto #Resta a casa, passo io, gestendo centinaia di chiamate telefoniche. Recentemente si è svolta l'assemblea elettiva, che ha riconfermato alla carica di presidente Daniele Barbacovi .L’assemblea è stata l’occasione di tracciare un bilancio del mandato appena scaduto, contrassegnato da oltre 180 interventi nelle emergenze quotidiane – in particolare casi di suicidio, ma anche scomparsa persona, incidenti in montagna e stradali. I volontari hanno inoltre prestato servizio nelle maxi-emergenze, per esempio con l’assistenza psicologica alla popolazione di Dimaro dopo l’alluvione nel 2018 e con lo sportello di ascolto e sostegno piscologico all’interno dell’iniziativa provinciale del Servizio politiche sociali #Resta a casa, passo io.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.