Incontro con l'orso, ecco cosa fare
Orso. Ecco alcune regole da tenere in caso di incontro con il platigrado. L'Ufficio caccia e pesca della provincia di Bolzano ha diffuso un vademecum. L’orso tende a evitare il contatto con l’uomo. Muoversi in gruppo nei boschi, facendo rumore con i bastoncini da escursione o con un campanellino appeso allo zaino, cantando o parlando ad alta voce, sono il modo migliore per evitare i contatti. Odori di cibo, bevande, cosmetici e profumi di ogni genere invece possono attirarlo:
In caso di incontro ravvicinato, ecco cosa fare:
1. Se lo avvistate a distanza, evitate di avvicinarvi per fare foto, specialmente in presenza di cuccioli
2. Mantenete la calma, senza tentare di spaventarlo con urla o versi, lasciandogli una via di fuga.
3. Non correte ma allontanatevi lentamente camminando all’indietro.
4. Non gettategli del cibo o lo zaino per distrarlo
5. Nel caso estremo in cui l’orso si avvicina minaccioso, gettatevi a terra restando immobili e fingendo di essere morti. Se attacca, cercate di colpirlo sul muso, copritevi il capo e il collo con mani o zaino.
Asfaltature in valle Isarco, proseguono i lavori
Lavori pubblici. Il Servizio strade della provincia di Bolzano sta portando avanti numerosi interventi di asfaltatura in Alta Valle Isarco. A disposizione per il 2019 circa 50 milioni di euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria.
Sulla statale del Brennero viene attualmente risanato il manto usurato a Campo di Trens sud e a Ponticolo, mentre presso il Passo Giovo si procede al rifacimento dello strato sottostante con drenaggio e copertura.
Al Passo Pennes il servizio stradale ha effettuato lavori di pavimentazione a Egg.
A Racines la strada è stata riqualificata e ampliata a Bichl. In Val di Vizze sono stati costruiti nuovi muri in pietra naturale in zona Novale ed eseguiti lavori di asfaltatura all’altezza del bacino artificiale fra Novale e Prati di Vizze.
Il Servizio strade ha eseguito lavori di asfaltatura anche sulle strade comunali di Raminges (Vipiteno), Ceppaia (Colle Isarco) e di Ceves (Vipiteno).
Arco, da oggi al via i campionati mondiali giovanili di arrampicata
Il Trentino torna capitale dell'arrampicata sportiva. 1.300 giovani atleti provenienti da 49 nazioni, tra cui Australia, Cile, Indonesia, Hong Kong, saranno da oggi al 31 agosto ad Arco per i Campionati mondiali giovanili di arrampicata sportiva. Gli astri nascenti della disciplina scaleranno al Climbing Stadium nelle specialità lead, speed e boulder, per la conquista dei titoli nelle categorie under 16, under 18 ed under 20.
Oltre alle strutture fisse, è stata installata una parete temporanea boulder di 24 metri di larghezza. Le gare saranno ad ingresso gratuito, con il pubblico a poter assistere ai Campionati mondiali giovanili e al Rock Master Duel del 31 agosto, il duello sportivo tra i migliori climbers al mondo. Tra gli campioni presenti Adam Ondra, reduce dal trionfo lead ai Mondiali in Giappone, Stefano Ghisolfi e Jakob Schubert.
Move, opportunità per potenziare le lingue straniere
Hai tra i 25 e i 55 anni e vuoi potenziare le tue conoscenze di una lingua straniera? Puoi partecipare la bando Move, Mobilità verso l'Europa, promosso dalla provincia di Trento. Le iscrizioni possono essere presentate dal 2 al 13 settembre. Il bando offre 10 diverse iniziative di mobilità per il potenziamento linguistico attraverso corsi all’estero di 2 o 4 settimane e tirocini formativi presso un’azienda/organizzazione della durata di 8, 16 o 24 settimane rivolti ad adulti. Sono 148 i posti disponibili.
Il programma MoVE è rivolto a tutte le persone residenti in Provincia di Trento, di età compresa tra i 25 e i 55 anni, non occupate od occupate sia nel settore privato che in quello pubblico.
Le destinazioni sono i Paesi europei di madrelingua inglese (Regno Unito, Irlanda e Malta) e di madrelingua tedesca (Germania e Austria).
Per accedere a tutte le iniziative è richiesto un livello di conoscenza della lingua prescelta (inglese o tedesca) pari al B1 o superiore ed un ICEF “Piano trentino trilingue” inferiore o pari a 0,59.
Hospice di Mori, sottoscritto l'accordo tra Azienda Sanitaria e Azienda per i servizi alla persona
Da oggi l’Azienda sanitaria provinciale riprende ad inviare i pazienti che necessitano di cure palliative all'hospice “Amedeo Bettini” di Mori, gestito dall'Azienda per i servizi alla persona “Cesare Benedetti”. I nove posti letto messi a disposizione dall'hospice torneranno quindi ad essere pienamente disponibili per le persone affette da malattie progressive e non guaribili. È stato infatti firmato l’accordo contrattuale tra Apss e Apsp, in base al quale l’assistenza medica all'interno dell’hospice viene garantita direttamente dall'Azienda sanitaria, così come già avviene negli altri hospice trentini. L'Apss può comunque avvalersi di medici messi a disposizione dalla struttura di Mori.
Le riunioni programmatorie di questi ultimi giorni hanno permesso di concordare e definire al meglio con i referenti della struttura di Mori le modalità di collaborazione.
Vallesinella Bassa, il pascolo torna alle sue sembianze originarie
Il pascolo di Vallesinella Bassa torna alle sue sembianze originarie. Dagli anni '70 era diventato un parcheggio, con sei file di auto che impedivano la vista sul Brenta. Il vecchio parcheggio ora è stato eliminato, in un progetto di valorizzazione ambientale promosso dal Parco naturale Adamello Brenta. La nuova area di posteggio è stata spostata in radure poco distanti perfettamente mimetizzate nel bosco.
I lavori, avviati lo scorso ottobre, hanno comportato il disfacimento completo dei terrazzamenti sterrati, comprese le aiuole del vecchio parcheggio; l’area è stata rimodellata e rinverdita con fiori e semine di alta montagna, riportandola alle sembianze originarie. E’ stata lasciata al margine solamente una corsia stradale per l’accesso alle teleferiche dei rifugi. Dopodiché, nelle radure a destra del rifugio Vallesinella sono state create due zone che possono accogliere 140 auto completamente mimetizzate dalle piante.
Ex Pascoli Bolzano, sopralluogo nell'edificio abbandonato
Sopralluogo ieri al complesso ex Pascoli di Bolzano, da tempo abbandonato e oggetto di vandalismi; negli ultimi giorni sono stati appiccati due roghi. Nel corso della visita i funzionari provinciali e agli agenti della polizia municipale hanno constatato come per entrare i vandali abbiano tranciato le inferriate a protezione delle finestre. Presenti anche tracce di bivacco e sporcizia. “Abbiamo sporto denuncia alla Questura per danneggiamenti e violazione di domicilio”, ha detto l’assessore provinciale competente, Massimo Bessone, che ha annunciato l'intensificazione dei controlli.
Si ribalta con l'auto in val Borzago, grave una donna
E' ricoverata in gravi condizioni una donna di 49 anni di Milano, vittima di un incidente stradale avvenuto ieri pomeriggio in val Borzago, lungo la strada forestale che porta al rifugio Carè Alto. La donna avrebbe perso il controllo del mezzo che si è ribaltato. La 49enne è rimasta schiacciata dall'abitacolo. I soccorritori, intervenuti sul posto grazie all'allarme lanciato da un automobilista, sono riusciti ad estrarre la donna dal veicolo e a trasportarla in ospedale.
Non ce l'ha fatta il ciclista caduto sabato in val di Genova
Non ce l'ha fatta il ciclista caduto sabato scorso in val di Genova. Virgilio Menni, 67enne lombardo, è morto in ospedale dove era ricorverato. Troppo gravi le ferite riportate nella caduta. L'uomo era in sella alla bicicletta elettrica e stava scendendo lungo la val di Genova verso l'abitato di Carisolo. Per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della due ruote, cadendo a terra. Le sue condizioni sono apparse subito critiche ai soccorritori. Trasportato d'urgenza in ospedale, l'uomo è deceduto due giorni dopo.
Trentino Volley, al via gli allenamenti in vista della stagione
E' in programma il 20 ottobre con la trasferta a Ravenna per la prima giornata di Superlega il primo impegno per la Trentino Volley. La squadra di Angelo Lorenzetti ha avviato ieri pomeriggio la preparazione in vista della nuova stagione. I campioni del mondo in carica si sono ritrovati alla BLM Group Arena di Trento.
Fra i presenti, anche Simone Giannelli; in attesa di riprendere il 25 agosto a Cavalese l’attività con la Nazionale Italiana in vista dell’Europeo, il capitano non ha voluto mancare al raduno della sua squadra per salutare compagni, staff e fans.
“Abbiamo addosso tanto e rinnovato entusiasmo, che deriva principalmente dal fatto di poter lavorare in una grande società e di misurarci in un campionato ancora più bello e competitivo come la prossima SuperLega – ha spiegato il coach Angelo Lorenzetti -. Abbiamo grandi aspettative ed aver cambiato poco può rappresentare un vantaggio, soprattutto a livello di intese fra i singoli giocatori. Ci sarà tanto da fare ma durante la prima parte di preparazione dovremo fare i conti con i pochi effettivi a disposizione; ne approfitteremo quindi per curare maggiormente la parte fisica e la tecnica individuale”.
Il primo appuntamento non ufficiale è stato messo in calendario già per venerdì 6 settembre all’AGSM Forum di Verona con un allenamento congiunto con la Calzedonia. In agenda altri due impegni: mercoledì 25 settembre alle 19 a Sedico (Belluno) contro la Kioene Padova e martedì 1 ottobre al PalaBanca di Piacenza con Gas Sales.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.